Il 9 settembre 2013, il CdM ha approvato un decreto legge dal titolo “L’istruzione riparte”.
Del provvedimento si riportano:

Si segnalano quattro strumenti di lavoro elaborati in occasione dell’avvio dell’anno scolastico:

Sono aperte le iscrizioni ai corsi organizzati dal CNOS-FAP e SCS che partiranno da ottobre 2013.

Un aggiornamento necessario per migliorare le proprie competenze e fronteggiare con efficacia le nuove emergenze.

  • Il CCNL-FP è stato firmato l’8 giugno 2012

L’8 giugno 2012, a Roma si è conclusa, con la firma sul nuovo testo contrattuale, la trattativa per il rinnovo del CCNL della Formazione Professionale tra le delegazioni di FLC Cgil, Cisl scuola, UIL Scuola, Snals Confsal assistite dalle rispettive confederazioni e le associazioni Forma e Cenfop.
Si allega il testo del CCNL-FP (2011-2013).

La trattativa prosegue a livello regionale.  

Il Rapporto giunto alla sua terza edizione e curato dalla Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche dell'Intergrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, mira a fornire un'accurata analisi dell'impatto dell'immigrazione sul mercato del lavoro italiano, all'interno del quale si contano attualmente circa 2 milioni e 334 mila lavoratori stranieri occupati.

Segnaliamo una nuova iniziativa editoriale di Tecnostruttura che edita i suoi QUADERNI on line.
Molteplici sono gli argomenti affrontati: servizi per il lavoro, apprendistato, qualificazione degli installatori di impianti, i tirocini, ecc.
In allegato il dossier “Servizi per il lavoro: stato dell’arte e ipotesi di riforma”, vista l’attività di aggiornamento che si sta svolgendo all’interno della Federazione CNOS-FAP.
 

Giugno 2013: esattamente 10 anni fa il Ministero dell’Istruzione, il Ministero del Lavoro e le Regioni stipulavano un Accordo per avviare i percorsi sperimentali di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) di durata triennale. Oggi a che punto siamo?
L’articolo allegato, tratto da Diesse n. 37, fa il punto della situazione.
Ad oggi non è stato effettuato ancora, purtroppo, il piano di riparto delle risorse per le Regioni.

Il 7 agosto la Camera ha approvato in via definitiva il disegno di legge di conversione del decreto-legge 76/2013 contenente le Misure urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, e della coesione sociale (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 196 del 22 agosto 2013).
Il provvedimento, illustrato lo scorso 26 giugno dallo stesso Ministro Giovannini nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Chigi, si sviluppa sui seguenti assi:

  • “La dispersione scolastica”
    Il documento “La dispersione scolastica”, aggiornato a giugno 2013, affronta il problema della dispersione scolastica attraverso lo strumento dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti.
  • “Le iscrizioni al 2° ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione”
    Il focus è relativo all’anno scolastico 2013/2014 ed è aggiornato ad aprile 2013.

 

Per rilanciare il Paese si passa anche attraverso la scuola, l’università e la ricerca. Edilizia e abbandono scolastico per la scuola, sblocco parziale del turn-over e borse di studio per l’università, interventi straordinari per ricerca fondamentale e industriale.
JobTel, ha elaborato un documento in cui si possono leggere, in sintesi, i punti principali contenuti nel «Decreto del Fare» approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 15 giugno 2013.
 

Pages