Appunti per la Formazione Professionale

L’attenzione ad una progettazione formativa e didattica di tipo diacronico finalizzata a sostenere in modo strutturato le progressioni degli allievi non ha una grande tradizione nella IeFP italiana, in quanto spesso confluiscono in essa giovani provenienti da itinerari molto frammentati e talora erratici, spesso dopo vari passaggi e/o fallimenti nei percorsi scolastici tradizionali. In questo contesto non è dunque strano che l’attenzione sia stata finora più orientata alla personalizzazione e al recupero piuttosto che alla continuità formativa in una prospettiva “curriculare”.

In questi ultimi anni, tuttavia, il progressivo consolidamento ed estensione dei percorsi di durata triennali e quadriennale per il conseguimento della qualifica e del diploma professionale, e talora anche la concorrenza dell’istruzione professionale a carattere sussidiaria, ha sollecitato in molti formatori e in vari Enti di FP l’esigenza di una presa in carico più adeguata delle “progressioni” degli allievi in termini curriculari e non solo individuali.

Non si tratta qui di cedere ad una forma di ri-scolarizzazione del modello della formazione professionale iniziale, quanto piuttosto di assumere in modo più strutturato e consapevole una programmazione organica su base poliennale, soprattutto a partire dal primo biennio, che integri i saperi culturali, le competenze professionali e le competenze “per la vita”. Leggi tutto

 

Management